Mondo27001

Il panorama aziendale contemporaneo è sempre più permeato da rischi informatici, spingendo le imprese a rivedere le proprie strategie di sicurezza. In questo contesto, il rating di cybersecurity emerge come una best practice cruciale, tanto per le esigenze interne ed esterne delle aziende quanto per quelle normative, attuali e future.

Rating di Cybersecurity: di cosa si tratta?

Il Rating di Cybersecurity è uno strumento professionale che consente di valutare il livello di sicurezza informatica di un’organizzazione. Per fare ciò, utilizza diversi parametri, attingendo da realtà sia europee che internazionali: Il Framework statunitense NIST, il GDPR, la ISO 27001 e le linee guida Agid per la Pubblica Amministrazione Italiana.

Questo strumento permette di effettuare 150 controlli di carattere tecnico e organizzativo. Ogni controllo viene valutato da 0 a 4 in base al suo stato di implementazione (0=nullo 4= best practise). Al termine dell’analisi viene fornito, attraverso uno specifico algoritmo, un valore numerico compreso da 1 a 100 che determina l’efficacia della propria cybersecurity aziendale. A partire da questo punteggio, facilmente interpretabile, che pone a 60 punti la soglia di sufficienza, è possibile impostare una strategia di potenziamento della cybersecurity aziendale, ovvero una vera e propria road map, partendo proprio dai punti più deboli messi in luce da questo assessment.

Perché è necessario avere un rating di cybersecurity?

Considerando le esigenze interne, è importante sottolineare come la sicurezza del business aziendale sia fondamentale per mantenere un ambiente operativo robusto e proteggere i dati dell’organizzazione. L’adozione di un rating di cybersecurity offre numerosi vantaggi, tra cui: un approccio scientifico basato sulle best practices, una modalità di valutazione oggettiva ripetibile nel tempo per monitorare i progressi e un’analisi finale facilmente comprensibile per il management.

Dal punto di vista normativo, considerando il GDPR, il NIS 2 e la certificazione ISO 27001, il rating di cybersecurity diventa essenziale per conformarsi agli standard richiesti. Mentre per ciò che concerne le esigenze esterne delle aziende, diventa un elemento chiave nelle trattative contrattuali con i clienti, nell’interesse degli azionisti e nella relazione accompagnatoria al bilancio. Non solo. È importante anche per gli organi di controllo, come l’Organismi di Vigilanza, i DPO o il Collegio dei Sindaci, che richiedono una valutazione accurata delle misure di sicurezza.

Il nostro approccio

Analizziamo i 150 controlli riscontrando le evidenze di come l’organizzazione risponde agli stessi.

Attraverso interviste alle funzioni aziendali competenti e la preparazione di relazioni dettagliate, siamo in grado di offrire un rating completo che include suggerimenti di miglioramento mirati. Il nostro approccio fornisce alle aziende una valutazione obiettiva della loro sicurezza informatica, essenziale per la conformità normativa, la protezione dei dati e la gestione del rischio. Questa analisi permette di avere una visione generale della propria realtà indirizzando l’attenzione su diversi elementi – infrastrutture, risorse, rapporti con i fornitori, formazione del personale – consentendo alla stessa di migliorarsi investendo nelle aree a maggior rischio di minacce cyber.

Il rating di cybersecurity non è più un’opzione per le aziende, ma una necessità per affrontare le sfide digitali in un mondo sempre più interconnesso.

- Chiara Van Zeyl -

richiedi informazioni

Il nostro team sarà felice di trovare la soluzione perfetta per te!